archivi Categorie: Normative

È possibile svolgere attività di mensa aziendale per conto delle proprie aziende clienti all’interno di pubblici esercizi con regolare contratto di mensa o catering continuativo?

Il Ministero dell’Interno ha chiarito che, in area “arancione” (e “rossa”), i pubblici esercizi possono svolgere presso i propri locali attività di mensa e catering continuativo su base contrattuale in favore di lavoratori di aziende con le quali sia stata stipulata apposita convenzione. Al fine di agevolare gli organi di controllo è opportuno che l’esercente tenga in pronta visione:
– copia del contratto sottoscritto tra esercente e datore di lavoro
– elenco dei nominativi del personale beneficiario del servizio.

Presentazione Vademecum Ispezioni

La Fipe presenterà a Cesena Giovedì 23 Gennaio alle ore 15:30 il nuovo “Vademecum Ispezioni”, una breve guida che aiuterà l’imprenditore ad orientarsi nel complesso quadro normativo con regole che talvolta possono risultare di difficile comprensione con conseguenze anche sulla corretta applicazione.

La partecipazione è gratuita e sarà possibile intervenire al “Question Time” tra autorità presenti e imprenditori.

In occasione dell’incontro sarà inoltre consegnata ai partecipanti una copia del manuale.

Per ragioni organizzative preghiamo di confermare la presenza alla mail della segreteria 

e.bucci@ascom-cesena.it

Musica d’ambiente SCF 2019: modalità di pagamento dei diritti connessi

E’ in corso l’annuale campagna per il pagamento dei compensi per diritti connessi per musica d’ambiente, promossa da SCF per il tramite della SIAE, che provvederà a spedire ai pubblici esercizi il bollettino MAV da utilizzare per il pagamento presso gli sportelli bancari e postali.

Anche quest’anno gli esercenti associati a FIPE (Bar, Ristoranti, etc) potranno beneficiare di uno sconto associativo del 30% a valere sulle tariffe per musica d’ambiente.

Per beneficiare dello sconto Associativo, il pagamento dovrà essere effettuato entro e non oltre il 31 maggio 2019.

 

Pubblici esercizi, ristorazione e turismo: ecco il nuovo contratto

Dopo una lunga e faticosa negoziazione, è stato firmato il primo Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti dei settori dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva e commerciale e del turismo.
Il nuovo contratto è stato firmato per la parte datoriale dai rappresentanti della Federazione italiana dei pubblici esercizi, di Angem, di Legacoop Produzione e Servizi, che rappresentano la quasi totalità delle imprese del settore. Per la parte sindacale è stato firmato dai rappresentanti di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

Intrattenimenti musicali, novità dalla Siae

mercoledì live siae fipe

Novità per ottenere il Permesso/Certificato rilasciato dalla Società Italiana degli Autori ed Editori (Siae) a chi organizza intrattenimenti musicali. In prima battuta cambia il termine ultimo per la riconsegna del Programma Musicale che, in applicazione dell’art. 23 comma 1 del Decreto Legislativo n. 35/2017, è fissato entro 90 giorni dall’evento. Rimangono invece invariate le usuali scadenze previste per il pagamento dei compensi.

Tornano le limitazioni al traffico a Cesena

limitazioni al traffico

Tornano in vigore a Cesena le limitazioni al traffico dal 02 ottobre 2017: le misure per la qualità dell’aria sono previste nel Piano Aria Integrato della Regione Emilia Romagna.

Il Comune di Cesena ha emesso l’ordinanza relativa alle disposizioni per la qualità dell’aria nelle giornate dal Lunedì al Venerdì che resteranno in vigore fino al 31 marzo 2018.

Controllori e controllati, incontro per i pubblici esercizi

barista pubblici esercizi

Un convegno sulle visite ispettive nei pubblici esercizi, scaturito anche dalla non edificante vicenda dei controlli effettuati il 17 maggio in Alto Savio durante la giornata di festa del passaggio della tappa del Giro d’Italia con arrivo a Bagno di Romagna. Il titolo è «Diritti e doveri dei controllori e dei controllati: il caso dei pubblici esercizi» e si tratterà di un utile momento di confronto tra gli esercenti in materia di verifiche ispettive inerenti la normativa sul lavoro, il Dvr e l’igiene alimentare, per approfondire e comprendere i principali aspetti legati alla quotidiana attività dei controllati.

Scatta l’ordinanza per prevenire la salmonella

uova crude

Fino al 30 settembre 2017 i locali pubblici di Cesena non potranno più servire né cibi contenenti  uova crude, né carni che non siano state cotte adeguatamente. Lo stabilisce un’ordinanza appena firmata dal sindaco che fornisce precise indicazioni in materia ai locali di ristorazione pubblica e collettiva (ristoranti, mense, self service, ecc.), agli alberghi e a tutti gli esercizi di ospitalità. Da un lato, infatti, l’ordinanza vieta la somministrazione di prodotti alimentari contenenti uova crude e non sottoposti, prima del consumo, a trattamento di cottura,  e dall’altro raccomanda l’adeguata cottura delle carni (con particolare attenzione per salami, salsicce, ecc).