Archivi Autore: Sara Montalti

Musica d’ambiente SCF 2019: modalità di pagamento dei diritti connessi

E’ in corso l’annuale campagna per il pagamento dei compensi per diritti connessi per musica d’ambiente, promossa da SCF per il tramite della SIAE, che provvederà a spedire ai pubblici esercizi il bollettino MAV da utilizzare per il pagamento presso gli sportelli bancari e postali.

Anche quest’anno gli esercenti associati a FIPE (Bar, Ristoranti, etc) potranno beneficiare di uno sconto associativo del 30% a valere sulle tariffe per musica d’ambiente.

Per beneficiare dello sconto Associativo, il pagamento dovrà essere effettuato entro e non oltre il 31 maggio 2019.

 

Seminario: “La Videosorveglianza per una sicurezza avanzata delle imprese”

La realtà odierna testimonia ogni giorno furti e rapine ai danni di attività commerciali, con un necessario incremento di installazioni di videocamere.

L’incontro, grazie alla partecipazione delle forze dell’ordine e di tecnici esperti del settore, ha l’obiettivo di fornire nozioni sui sistemi di videosorveglianza, le norme di riferimento ed i contributi economici riconosciuti alle attività commerciali per gli impianti da parte dell’amministrazione Comunale di Cesena.

 

Giovedì 16 maggio 2019, alle ore 15.00 – presso ICook Srl – Via Leopoldo Lucchi 285 – Cesena

A Cesena tre giorni dedicati alla birra artigianale e per i soci di Fipe Confcommercio un corso di Spillatura

degustazione brasserie

 

 

 

 

 

 

“Publican on the road”, tre giorni dedicati alla birra artigianale di qualità alla Brasserie Arnage di Cesena (viale Oberdan 618). Da venerdì 13 a domenica 15 maggio il locale cesenate, socio della Fipe Confcommercio, propone un tuffo nel mondo delle birre artigianali, con una qualificata selezione dei migliori prodotti al mondo: un’occasione unica per conoscere e capire cosa si cela dietro una pinta, oltre che di poter assaggiare birre uniche.

Brasserie Arnage organizza questo evento con altri due locali cult per gli amanti delle birre artigianali di qualità, stringendo un gemellaggio con Einmass e The Dome. Nella tre giorni saranno a Cesena anche Andrea Ambrosini e Michele Galati, due imprenditori che hanno contribuito a scrivere la storia della birra artigianale italiana.

Ma veniamo al cuore dell’evento, la birra. Anzi, le birre: all’Arnage per l’occasione ci saranno 22 spine fisse dove ruoteranno 40 birre diverse per riuscire a coprire l’intero panorama stilistico: dalle birre più lupolate a quelle più acide, da quelle più amare a quelle elaborate (ai lamponi o fiori di ibisco, per esempio).

NUOVO APPUNTAMENTO TRA LA FIPE E LA CENTRALE DEL LATTE DI CESENA

 

20141127_163228

cuore caffe

Dopo il successo del primo Fipe Milk Day, si replica!

LUNEDI’ 11 MAGGIO – Ore 15.00
Presso Il Caffè Ciao,
V.le delle Nazioni 153 – Cesenatico

2° Fipe Milk Day

JOBS ACT, ALLERGENI, DECRETO MILLEPROROGHE E BANDI EUROPEI: A SAVIGNANO E A CESENA I PROSSIMI SEMINARI DI CONFCOMMERCIO

seminario

Dopo i seminari organizzati a Cesenatico e a Bagno di Romagna, la Confcommercio del comprensorio cesenate organizza a Savignano sul Rubicone e a Cesena altri due appuntamenti sulle novità che riguardano le imprese e introdotte recentemente dal Governo. Si parlerà quindi di Jobs Act, di etichettatura alimenti e allergeni, Decreto milleproroghe, finanziamenti agevolati e Bandi Europei.
Di seguito le date degli appuntamenti con gli argomenti:

GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO: LA REGIONE PUBBLICA UNA NUOVA LOCANDINA PER GLI ESERCIZI CHE DETENGONO NEWS SLOT E GRATTA E VINCI

gioco d'azzardo

La Regione Emilia Romagna ha aggiornato la precedente locandina del 2012 sul gioco d’azzardo patologico e qui è possibile scaricare la nuova versione.

Ricordiamo che va sostituita alla precedente e deve essere obbligatoriamente esposta in modo visibile all’ingresso e all’interno degli esercizi pubblici che detengono le news slot, gratta e vinci, in cui si effettuano scommesse (anche su eventi non sportivi) o sale giochi.

Lo scopo della locandina è evidenziare  i rischi correlati al gioco e segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con patologie correlate alla gioco d’azzardo patologico.

 

 

HOME RESTAURANTS, NUOVO FENOMENO DI ABUSIVISMO

home-restaurant-menuUn altro canale di concorrenza sleale per i pubblici esercizi. Un nuovo pericolo per chi paga regolarmente le tasse e deve attenersi ad una lista infinita di normative e regole. Dopo circoli, sagre ed agriturismi adesso prende piede un nuovo fenomeno abusivo: l’ home restaurants cioè una “ristorazione” effettuata a pagamento direttamente a casa propria.

Purtroppo dobbiamo sottolineare che i mezzi di stampa stanno enfatizzando questa tipologia di attività abusiva che in sostanza consiste “nell’ospitare” presso la propria abitazione, per pranzi o cene, gruppi di persone dietro pagamento di un corrispettivo specifico. Pare stia diventando una vera e propria moda in tutta Italia, spinta anche dell’attuale crisi. La Fipe Confcommercio teme che, se gli organi di controllo non le contrasteranno immediatamente, rischia di diventare un canale parallelo totalmente abusivo.
Infatti si è notato che, mentre nel passato esistevano pochi operatori che effettuavano tale attività nell’ambito della cerchia delle proprie conoscenze, ora l’abusivismo si è “ingegnerizzato” con la nascita di associazioni o enti similari che raggruppano questi operatori: addirittura tali attività sono pubblicizzate su diversi siti Web che, in alcuni casi, raccolgono pure le prenotazioni ed i pagamenti delle prestazioni che vengono effettuati in anticipo.

ALLERGENI: NUOVA CARTELLONISTICA PER I PUBBLICI ESERCIZI

allergie_alimentariPresso gli uffici della Confcommercio del comprensorio cesenate sono disponibili i cartelli per i pubblici esercizi da esporre per la normativa degli allergeni, in particolare:

  • il Listino Prezzi,
  • un cartello che avvisa la clientela a comunicare eventuali allergie al personale e mette in guardia dalle possibili contaminazioni;
  • una tabella con tutti gli allergeni in cui indicare le pietanze che li contengono.

 

Ricordiamo che con la normativa è superato il “cartello unico degli ingredienti” ma che è d’obbligo avere un cartello che indica prodotto per prodotto gli ingredienti presenti.

Inoltre secondo un parere legale, ci è stato comunicato che non è regolare per la normativa avere un cartello che indica la possibile contaminazione di tutti gli allergeni nei prodotti in vendita in quanto il regolamento richiede un’informazione corretta al cliente.