Cos’è un Pubblico Esercizio?

Partiamo dalla definizione di Pubblico Esercizio:  è una attività di Somministrazione di alimenti e bevande.

Per somministrazione si intende la vendita per consumo sul posto e riguarda tutti i casi in cui gli acquirenti consumano i prodotti in locali o superfici aperte al pubblico attrezzati a tal fine, con servizio assistito.

Chi può aprire un Pubblico Esercizio?

Può aprire l’attività di Pubblico Esercizio chi:

  • ha frequentato con esito positivo un corso professionale per la somministrazione di alimenti e bevande riconosciuto dalla Regione oppure chi è in possesso di un diploma di Istituto secondario o universitario attinente all’attività di preparazione e/o somministrazione di bevande e alimenti;
  • ha esercitato in proprio o ha prestato la propria opera, per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, in un’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, in un’attività di commercio alimenti e bevande o nel settore della produzione artigianale alimentare;
  • è stato iscritto al registro esercenti il commercio per attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande o alla sezione speciale del medesimo registro per la gestione di impresa turistica, salva cancellazione dal medesimo registro.

Quali le norme alle quali adempiere e le autorizzazioni da richiedere?
Gli esercizi di somministrazione alimenti e bevande sono soggetti ad autorizzazione rilasciata dal Comune di competenza per:

  1. l’apertura
  2. il trasferimento di sede
  3. l’ampliamento della superficie di somministrazione esclusivamente a seguito all’emanazione di una SCIA

L’autorizzazione per l’apertura ha natura personale ed il suo rilascio è subordinato all’accertamento dei requisiti morali e professionali.

Quali sono gli obblighi ai quali attenersi?
Il Pubblico Esercizio è tenuto alla:

  • Iscrizione in CCIAA
  • Iscrizione INPS (titolare/collab. Fam./soci/associati in partecipazione);
  • Iscrizione INAIL (collab. Fam./soci/associati in partecipazione/co.co.pro/dipendenti)
  • Adesione CONAI (consorzio nazionale imballaggi)
  • A richiedere la Licenza UTIF per la vendita di alcolici
Ma non temete, l’apertura di un Pubblico Esercizio è meno complessa di quello che sembra, soprattutto facendosi supportare da un’Associazione come Confcommercio che conosce bene tempi e metodi, unito ad una gran dose di entusiasmo, indispensabile per il lancio di qualsiasi attività.
Buon lavoro!

About Sara Montalti
Laureata in Relazioni Pubbliche, lavoro nel settore dell'Assistenza Sindacale e Progettuale in Confcommercio Imprese per l'Italia dal 2005 e sono segretaria della Fipe del Comprensorio Cesenate. Il lavoro di segreteria sindacale implica l’immedesimarsi totalmente nelle problematiche relative al settore e cercare insieme al presidente di categoria, in concertazione con i dirigenti dell’associazione e degli associati, di risolvere o sviluppare interventi a sostegno delle loro situazioni.

7 Responses to Cos’è un Pubblico Esercizio?

  1. Margherita ha detto:

    Finalmente un bel sito dedicato ai pubblici esercizi. Ritengo molto importante sapere anche comunicare e far capire cosa si intende con la definizione di “pubblico esercizio” visto che è un termine molto utilizzato ma che in pochi se non gli addetti ai lavori riescono ad inquadrare in maniera chiara.

  2. Federico ha detto:

    Bel sito, ben strutturato e con notizie sui pubblici esercizi che mi hanno aiutato ad ampliare le mie conoscenze sull’argomento.

    • Sara Montalti ha detto:

      Grazie Federico! Le informazioni da conoscere sui pubblici esercizi sono sempre tante e diversificate per settore. Se hai bisogno di approfondire siamo qua!

  3. federica ha detto:

    Salve,vorrei avere una informazione in merito, una volta effettuato la scia come somministrazione con il relativo rec, l’attività si può definire un pubblico esercizio anche se l’attivita non è un esercizio commerciale.
    In merito si parla di una società di catering, che però non sarà un esercizio commerciale.

    grazie

    • Sara Montalti ha detto:

      Per il Catering occorre effettuare una Scia come “somministrazione al domicilio del consumatore” ed essere in possesso di una autorizzazione specifica, non si tratta di un Pubblico Esercizio. Cordiali saluti.

  4. sauro favilli ha detto:

    Gent. Sara,
    A termini di legge, Esercizi pubblici sono solo quelli legati alla somministrazione di alimenti e bevande, o lo sono anche:
    – Esercizi dell’attività ricettiva: alberghi, pensioni e locande, dormitori privati, alberghi diurni e bagni pubblici (regolati dalla legge n. 135/01);
    – Esercizi dove si svolgono giochi leciti: sale pubbliche da biliardo e altri giochi leciti (di cui agli artt. 86 e 110 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza e alla legge n. 425/95);
    – Esercizi cosiddetti “Internet Point”: esercizi in cui vengono messi a disposizione del pubblico apparecchi terminali utilizzabili per comunicazioni telematiche – decreto legge 27 luglio 2005 n. 144, conv. in legge 31 luglio 2005 n. 155 ?

    • Sara Montalti ha detto:

      Egregio Sig. Sauro, gli esercizi da Lei elencati rientrano nella categoria dei P.E. solamente se annessa alla attività principale viene svolta, con apposita autorizzazione, anche l’attività di somministrazione alimenti e bevande. Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *